per chi ama la musica

Nancy Brilli e la lotta con l’insonnia: “Il mio desiderio più grande è dormire 8 ore”

(Adnkronos) – "Il mio desiderio più grande? Fare un sonno ristoratore di 8 ore". Per Nancy Brilli, con una lunga storia di insonnia alle spalle, cominciata già a 18 anni, una 'bella dormita' sarebbe un vero e proprio regalo, ma – spiega l'attrice all'Adnkronos Salute – "riesco a dormire, di seguito, non più di 2 ore. E il periodo estivo è il peggiore perché il caldo rende tutto più faticoso", racconta l'attrice che con il suo vissuto ha un posto d'onore nella schiera degli italiani che in questa stagione hanno un difficile rapporto con Morfeo. L'unica cosa positiva di questo momento "è che sto girando un film di notte. E mentre gli altri ingollano 50 caffè per non addormentarsi – sorride – io sono sveglissima, sono un bijou".  La contabilità delle notti passate in bianco "è consistente", prosegue. Appena maggiorenne "avevo già difficoltà ad addormentarmi. Con gli anni le cose sono peggiorate. E ancora di più con il Covid che ha aggravato di molto la situazione". In anni "di esperienza da insonne le ho provate tutte, tutte, veramente tutte. Purtroppo non ho trovato nulla, se non farmaci, che mi facciano dormire. Ma anche quelli adesso non durano tutta la notte. Tante persone riescono a fare dei sonnellini il pomeriggio. Io zero, sono sveglia come un grillo. La notte a volte faccio 2 ore di sonno, poi resto sveglia un'ora, poi mi riaddormento altre 2 ore. Così, di tanto in tanto, a 4 ore ci arrivo. Ma non essendo io Leonardo Da Vinci che diceva che 4 ore gli bastavano, essendo un'umile signora sessantenne che fa l'attrice, vorrei dormire molto di più. Fosse anche per evitare le occhiaie!". Il vantaggio della notte, racconta ancora l'attrice, "è che c'è tanto silenzio. Ci si può concentrare, è più facile studiare, è più facile leggere un libro. E' anche più facile vedere le serie televisive anche se assolutamente sconsigliabile, perché se inizi a vederti una serie vedi tutte le 22 stagioni di seguito e non è proprio il massimo: non aiuta a dormire, aiuta a stare svegli".  —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)